mercoledì 4 aprile 2007

La sfida del 2007: La colomba pasquale!





Questa ha rappresentato la vera sfida del 2007!!!!!e la mia cara ANNINA avrà il piacere di condividere con me la CROCE o la DELIZIA ??? Volevo esserti vicina in qualche modo anche durante le feste di PASQUA!!!

Impastare, ma soprattutto fare incordare A MANO, signori e signore A MANO mica "frizzi e pernacchie" (come direbbe il socio pazzo), l'impasto di questa colomba è stata davvero una sfida!!
C'avevo già provato l'anno passato, ma il risultato di quest'anno è stato decisamente migliore!!!!

La ricetta ovvio l'ho recuperato da GENNARINO, a cui m'inchino, perché l'ho detto mille volte e lo ripeto è il mio vate!

La versione è quella di "ciccioformaggio" che insieme ad "Adriano" danno la certezza di non sbagliare nessuna loro ricetta, per semplicità di spiegazione, per perfezione di rapporti degli ingredienti, insomma UNA GARANZIA, insieme a Francesca Spalluto e Rossana e Teresa e.... fatevelo un giro su gennarino., che sono troppo bravi.... :)

Lo ammetto, è stato un lavoraccio e nonostante mia cognata sia stata tanto entusiasta nell'assaggiarla e me ne abbia chiesto una (in situazioni normali gliel'avrei fatta recapitare il giorno successivo), l'idea di rifare tutto il lavoro d'impasto, alzarsi ad orari del tutto improbabili per non farlo andare fuori lievitazione...proprio non mi andava, magari l'anno prossimo, che se Dio vuole sarò munita d'impastatore, grazie al quale preparare la colomba sarà tutt'altra cosa!!!!!!!!!!!!!

Comunque la segno la ricetta, ci fosse qualche altro matto che avesse voglia di sfide o che più semplicemente sia minuto di un Kenwood, una macchina del pane, qualsiasi cosa che abbia i ganci che lavorino per più di dieci minuti senza surriscaldarsi!!!!!


Colomba con lievito di birra di Ciccio

Poolish (per mia "comodità" sono partita seguendo questi orari: poolish 6.30AM)

250 gr di latte a temperatura ambiente
250 gr di farina
10 gr di lievito fresco

Sciogliere il lievito nel latte, aggiungere la farina e mescolare fino a completo assorbimento, far maturare il poolish dalle 8 alle 12 ore


I° Impasto ore 15.30

Tutto il poolish
130 gr di zucchero
100 gr di tuorli
190 gr di acqua
140 gr di burro
500 gr di farina Manitoba


Stemperare il poolish nell'acqua tiepida(27-28°) si deve appena percepire il tepore.

Aggiungere lo zucchero e metà dei tuorli e cominciare ad amalgamare l'impasto, dopo qualche minuto aggiungere la farina.

Lavora l'impasto fino a quando risulti BENE ASCIUTTO (quindi già da qui si "balla"), unire i restanti tuorli e continuare a lavorare fino ad avere un impasto ELASTICO e CHE NON SI ATTACCHI ALLE MANI, bisogna far "incordare" l'impasto, per maggiori spiegazioni potete dare un'occhiata qui!

Per chi ha l'impastatore credo che sia abbastanza semplice, una volta che l'impasto è incordato "pulisce" la ciotola dell'impastatore e ci avvita al gancio, a mano è un lavoraccio perché si ha l'impressione che l'impasto rimarrà colloso e appiccicoso a vita...ma con un po' di buona volontà e pazienza incomincia ad asciugarsi pian, piano e a diventa molto elastico.

Una volta che l'impasto è diventato non appiccicoso, bisogna aggiungere il burro ammorbidito a pezzi, da qui in poi è tutto più in discesa, il grasso fa diventare inizialmente il composto separato e viscido, ma quando s'incorpora ben bene si lavora con molta più facilità!

Lasciar riposare l'impasto fino a quando non sarà triplicato di volume, circa 12 ore o più.


II° impasto ore 5.30 AM (praticamente l'alba)

50 gr di acqua
10 gr di miele
100 gr di tuorli
250 gr di farina 00
130 gr di burro
250 gr di canditi
8 gr di sale
1 pizzico di vaniglia (io non l'avevo e non ce l'ho messa)


Mettere in una ciotola capiente il primo impasto e aggiungere lo zucchero, il miele, l'acqua e metà dei tuorli.

Dopo che gli ingredienti siano ben amalgamati e aver lavorato l'impasto per qualche minuto aggiungere la farina, lavorare il tutto come il giorno prima e quando l'impasto è bello asciutto aggiungere i tuorli.

Lavorare ancora e attendere (lavorando sempre) che l'impasto s'incordi ridiventando elastico e non appiccicoso, aggiungere il sale, la vaniglia il burro sciolto e tiepido e successivamente i canditi.

L'impasto dovrà risultare liscio, morbidissimo, profumato elastico e assolutamente non
appiccicoso.

Far riposare ancora 1 oretta e collocare l'impasto nelle forme da colomba, con questa dose si possono ottenere 3 colombe da 750 gr o 2 da 1 Kg.

Per metterlo in forma formare dei "salsicciotti" che andranno sistemati a forma di "+" , si capisce??? Primo salsicciotto che va dalla testa alla coda della colomba e secondo salsicciotto sovrapposto al primo che va da ala a ala!

Comunque il solito giro sul laboratorio di Gennarino presente sul forum serve moooolto di più di questo post!!!

Dunque eravamo arrivati alle colombe messe in forma, farle lievitare ancora 4-5 ore, fino a quando abbiano raddoppiato il volume.


Preparare la ghiaccia con


15 gr di mandorle dolci
75 gr di zucchero semolato
Albume q.b. (tanto ne avanza un casino :) )


Macinare le mandorle spellate con lo zucchero (io c'ho messo anche un paio d'amaretti) e aggiungere l' albume POCO per volta fino ad ottenere un impasto spalmabile, deve essere comunque abbastanza sodo non liquido!

Mettere in una sac à poche la ghiaccia e distribuirla sulla colomba (questa dose è per una singola colomba).

Infornare a forno già caldo a 180° per circa mezz'ora!!Una volta che la colomba sarà cotta bisogna farla asciugare a testa in giù!!!!

Io l'ho infilzata con 4 spiedini alla base e con dello spago le ho appese così:





Ok!!! mi sento morta anche solo dopo aver scritto questo post...sono solidale con tutti quelli che si sono persi nei meandri di ciò che ho scritto e hanno mandato allegramente a quel paese me, l'incordatura e le colombe!!!!



19 commenti:

  1. L'hai fatta a mano?!?!!!
    Complimenti!
    Le ho fatte anch'io l'anno scorso, anche con il Ken è un lavoraccio,
    però so' soddisfazioni no?

    RispondiElimina
  2. Incredibile, sembra proprio quella di pasticceria! sei bravissima! voglio provarci anche io, pensi che come lievito posso usare quello della mia birra? ovvero, sto per imbottigliare la mia ultima birra e nel fondo del fermentatore mi rimarranno i soliti due chiletti di lievito, andrà bene anche per la colomba? di solito ci faccio pane e pizza.

    complimenti ancora per la colomba!

    RispondiElimina
  3. Vale!!
    Ma ti sono venute un gran bene!!!
    IO non ci penso poprio a cimentarmi...questa lunga preparazione mi fa troppo paura!!
    PS
    su gennarino io ho i tuo stesso giudizio!!
    ;)

    baci

    RispondiElimina
  4. Carissimi tutti, non per farvi invidia, (^__^) ma è proprio vero: c'ho la colomba di questo splendido post e non vedo l'ora di poter festeggiare la Pasqua e ringraziare "il grande Boss" che mi ha regalato un'amica così speciale... altro che "frizzi e pernacchie"!!!

    Ah... ovvio l'ANNINA dell'inizio post c'est moi!

    RispondiElimina
  5. ma vale!!! questa e' 1000 volte meglio di quella che si compra!!!! :) wow!!! sei fenomale!!! :)

    RispondiElimina
  6. OOOOOOOOOOOOOOOOOOOOH!!! :-O
    Mi inchino e mi prostro letteralmente ai tuoi piedi... Che brava e quanta pazienza! Sono bellissime e sembrano soffici soffici! Ma quante ne hai fatte?!?
    Un bacione e taaaaanti auguri!!!

    RispondiElimina
  7. Ohhh mamma quanti complimenti!!!!Signori e Signore GRAZIE PER LA SOLIDARIETA' e la comprensione...avete capito PERFETTAMENTE quanto "sangue" ho sputato!!!!Non sulla colomba...cuochetta vai tranquilla!!!

    MICKY dimmi la verità, che avere KEN in casa è una gran cosa!!!!

    MAX, non che io ne capisca granchè di lievito,ma penso che un lievito di birra home made sia sicuramente più fresco e migliore di quelli che si trovano nei supermercati, provaci che sei maschietto e se la devi impastare a mano sei più forte!!!Comunque questo è il bello dei blog, scambiarsi tutte queste informazioni...vengo da te ad avere info sulla birra fatta in casa!!!!

    TULIP che fai rinunci alle colombe...dai...non t'ho fatto venire voglia???????che se non è per quest'anno l'anno prossimo non puoi non provarci!!!!

    ANNINA e non s'era capito che eri tu??? MADòòòòò veramente spero che reggano fino a domenica, io oggi mi sono fatta a colazione l'ultimo pezzo ed era ancora morbido!!!
    Ps. l'amica speciale sei TU!!!Non tu si scordann!!

    FLO...se devo esserti sincera quando vedo le colombine bauli e famiglia mi viene da sghignazzare...le cose fatte in case sono sempre migliori di quelle preconfezionate

    PIP grazie per i complimenti...di colombe ne ho fatte 3, ma lo sforzo è stato uno solo!!!!

    RispondiElimina
  8. Ma che belle ...complimenti!! Io nn sono molto fortunata con le preparazioni che richiedono lievitazione...diciamo che mi manca anche la pazienza :))...
    Buona Pasqua

    RispondiElimina
  9. no no ... non ce la potrei proprio fare a mano!!
    Magari quando un giorno avrò una cucina mia con sul ripiano un bel KEN!!Allora sì!

    RispondiElimina
  10. Questa è da parte di mia sorella!

    Ciao Valentina!!!!!!!!!!!!
    Sono Luisa, purtroppo non ho un blog e non posso postare nessun commento da anonima, quindi faccio fare tutto alla mia sister.
    Anche a me ha fatto piacere conoscerti e non pensavo qndo sono venuta a trovarti di aver creato tutta questa emozione . accipicchia!
    Ti ho promesso che prima o poi sarei venuta a prendere un caffè (magari non per l'orario di chiusura) . ora sono un pò indaffarata , questo semestre di studio mi sta facendo diventar matta, ho già detto alla mia famiglia di dimenticarmi per un pò!
    Spero di avere un attimino di calma per fare due chiacchiere in compagnia.

    Bè ti auguro buona Pasqua
    peccato che non possa assaggiare la colomba che è arrivata a Torino ... magari un pezzettino può volare di nuovo giù in Puglia!
    Un bacino
    Luisa

    RispondiElimina
  11. DOLCIRICETTE Grazie d'essere passata di qui!Sai che ho letto da qualche parte che le fasi lunari interferiscono con la crescita dei lievitati...magari hai solo sbagliato giorno???

    TULIP e chi non vorrebbe avere sulla proprio cucina un "KEN"????

    Pure LUISA qui!!!Ma che bello!!!Quando si dice "volere e potere"...qui amici e parenti si vergognano di lasciare commenti!!!
    Lux, passa dall'ufficio quando vuoi, effetivamente meglio non in chiusura che mio marito se ne va in "blindatura" quando ce ne dobbiamo andare e non capisce più niente!
    Io il caffè putroppo non lo posso bere, questa la scusa per concederci qualcosa di più lungo di un espresso!

    RispondiElimina
  12. La colomba era talmente buona che non ne è rimasta neanche una fetta, tutti abbiamo gradito... amici veneti, Cuochetta, la pargola... e consorte... ovvio: ci prenotiamo per almeno due colombe l'anno prossimo: una da spedire in Piemonte ed una in Veneto!
    Cuochetta e Barbara (l'amica oriunda veneta)
    un pò stanche e ciucche - reduci da una tre giorni niente male!

    RispondiElimina
  13. mitttica!!!
    allora non sono l'unica folle che ha deciso di rinchiudersi in casa per sfornare solo alla sera il risultato di tre impasti e latrettanti lungheeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee lievitazioni...cara sei la mia salvezza!!! brafa brafa!

    RispondiElimina
  14. ecco una versione l'ho fatta con il mio cucciolotto kitchen aid, ( si sono feticista ho una passiones modata x lui!) e una versione l'ho impastata a mano...per questo mese niente più bicipiti in palestra ho già dato con l'impasto!!!!
    ;-)

    RispondiElimina
  15. ANNAMARIA è risultata decente dopo una settimana sfornata???Era il mio terrore che avreste potuto trovarla tipo sasso!

    GAIA come vedi in giro per i blog ci sono tanti "folli", chi più chi meno...nel tuo secondo messaggio sembra che debbano esserci le foto o il link per vedere le tue colombe, ma non vedo nulla!!!!Se passi di qua e leggi questo messaggio fa in modo di farmele vedere....mi farebbe piacere!!!

    RispondiElimina
  16. le colombe aoppese allo scolapiatti sono uno spasso! complimenti davvero, cat

    RispondiElimina
  17. Che bella soddisfazione valentina!!!
    Meraviglioseeeee!!!!!!!!!!!!
    Slurpsssssss.. et slurpssssssss!!!
    ;)

    RispondiElimina
  18. Hai visto CAT!!!!Non c'è limite all'ingegno umano!!!!lo scolapiatti ha adempito SPLENDIDAMENTE al suo dovere e soprattutto non era a tiro di gatto, la Giugina ficca il suo musetto dappertutto ma sa che se per sbaglio la troviamo sul top della cucina o sul tavolo per lei è finita!!!!!!!!

    Gourmet...io sono ancora in attesa d'avere info sulle fantasticissime cialdine!!Te ne sei dimenticata???Vabbè, che faccio la colomba la spedisco pure a te l'anno prossimo, tanto a Torino ci deve ritornare!!!????

    RispondiElimina